Partito di Alternativa Comunista

UN 8 MARZO DI LOTTA
 
Basta con gli “8 marzo” istituzionalizzati e fatti di mimose, convegni sulle “Pari opportunità” (non c’è istituzione che non si prodighi a confezionare eventi sulle donne) e iniziative costruite per nascondere la realtà di un sistema che continua ad essere discriminatorio nei confronti delle donne.
Torniamo in piazza come le donne di Vicenza che nella lotta di resistenza alla ulteriore servitù militare, danno corpo all’opposizione alla guerra ed ai governi imperialisti che colpiscono popolazioni civili, in primo luogo donne e bambini.
 

di Michele Scarlino
 
Il 6 febbraio è stato approvato dal consiglio regionale pugliese un "pacchetto welfare" dal titolo "Disciplina del sistema integrato dei servizi sociali per la dignità ed il benessere delle donne e degli uomini di Puglia".
Il titolo è pomposo e promettente, degno del Vendola poeta, purtroppo il contenuto è degno del Vendola seminarista che abbiamo imparato a (ri)conoscere.
La legge da poco approvata avrebbe (il condizionale è d'obbligo) l'obiettivo di estendere il welfare esistente ad oggi in Puglia (quantificabile nei termini di uno zero spaccato) non solo ai coniugi regolarmente sposati ma anche ad altri tipi di unioni ed ai cittadini immigrati.

Newsletter

Compila questo modulo per ricevere la newsletter del Pdac

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.

Lega Internazionale dei Lavoratori - Quarta Internazionale

NEWS Progetto Comunista n 90

NEWS Trotskismo Oggi n15

troskismo_15

Ultimi Video

tv del pdac

Menu principale